Posts in Category: business

Guadagno facile? No, grazie!

Reddito-e-impegno

Parliamo di quei business “facili”. Quelli nei quali si crede di lavorare poco e guadagnare tanto. C’è un articolo di un mio grande amico che racconta proprio di questo. Lui dice che il migliore reddito SEI TU. Nulla è regalato. La fortuna non arriva così, per caso, grazie alla fatina buona. Tutte le storie di vita e di azienda di successo che ho sentito e che sento, passano attraverso persone che hanno dedicato impegno e passione nel loro lavoro.

Qui di seguito trovate il link che vi porta all’articolo scritto da Alessandro Belloni sul sito di Very Personal Consulting:

www.verypersonalconsulting.com

Buona lettura.

Un abbraccio.

Fabrizio

Ottieni quello che vuoi perché puoi tutto… ma proprio tutto?!

formule magiche successo

E’ un periodo che mi capita spesso di leggere post, vedere slogan, sentire pubblicità radiofoniche, da far accapponare la pelle.

Ho l’impressione che si stia strumentalizzando il momento economico non roseo. Sta nascendo, o forse è già nata, la tendenza di dire alle persone che possono fare tutto quello che vogliono. Che se il lavoro che fanno non è per loro appagante, possono raggiungere quello che vogliono ed essere loro stessi. Si sta andando in giro a dire che, grazie a strumenti di personal development, business coaching (che è poi il mio lavoro), mindfulness, e chi più ne ha più ne metta, si può raggiungere quello che si vuole.

Balle! Sono tutte balle!

Ognuno può raggiungere quello che vuole grazie a certi strumenti. Verissimo! Ma al massimo delle sue potenzialità. Questa è la realtà! Strumenti come il business coaching (e parliamo di mental coach, non di coach aziendali che è un’altra cosa), sono strumenti potentissimi che permettono di raggiungere la propria eccellenza. LA PROPRIA ECCELLENZA!!! Non l’eccellenza in quell’ambito. Se no basterebbe fare un corso di potenziamento personale o di coaching e voilà! Tutti manager! Che poi il termine manager in Italia l’abbiamo storpiato alla grande! Il vero figo è il Director! In UK sei manager anche della toilette.

Comunque. Tornando a noi. Sono alcuni mesi che a volte, andando in giro in aziende, mi capita di scoprire che tizio ha lasciato il posto perché gli stava stretto, perché la vision dell’azienda non la vedeva più chiara, perché le nuove idee imprenditoriali non gli suonavano. Così intraprende la sua carriera in un ambito che gli è sempre piaciuto. Chi nella ristorazione, chi in ambito comunicazione e chi in ambito IT. “Perché quello è quello che amo fare”, dice!

Iniziano con la loro attività. Sono carichi, si sentono vivi, ora … poi passa il tempo, i risultati non arrivano (perché per gestire un ristorante non basta saper fare due uova. Fare comunicazione non è essere simpatico o entrare in empatia con lo sconosciuto per strada e fare IT non è aver fatto un sitarello con wordpress) e si trovano inghiottiti in un posto nel quale non trovano motivazione, riconoscimento economico, felicità. E tutto perché un giorno hanno dato retta a un Personal coach, un counselor, un xxxx, che gli ha detto:”tu puoi essere tutto quello che vuoi ora! Tu puoi raggiungere e avere quello che sogni!”. Hanno ascoltato uno che gli ha detto:”perché stare bloccato in un posto che non ti appartiene?”. E così sono finiti in un posto che è rimasto un sogno, un posto bellissimo solo quando chiudi gli occhi e immagini, ma poi, quando li riapri, ti rendi conto che forse forse, dove eri prima, così schifo non faceva.

Con questo cosa voglio dire. Semplicemente che chi ti vende formule magiche per il successo, mente! Ognuno di noi ha davvero tutte le potenzialità per raggiungere la sua eccellenza. Alcuni da fattorini possono diventare grandi imprenditori, altri degli eccellenti fattorini.

Le formule magiche non esistono!

Esistono strumenti che ti aiutano a raggiungere il tuo massimo, a patto che tu decida di utilizzarli. A patto che tu sia disposto a studiare, lavorare sodo, impegnarti. A fare accrescere le tue capacità. Non tutti hanno la fortuna e le capacità di fare quello che amano, ma tutti abbiamo la capacità di imparare ad amare quello che facciamo o perlomeno, evitare di deprimerci e intristirci. Si chiama gestione dello stato d’animo e gestire il proprio stato d’animo è facile… se sai come farlo! E quando decidi di lavorare con un business coach, uno di quelli che non racconta cazzate solo per spillarti due soldi, ti rendi conto di quanto una persona impara a stare bene in quello che ha senza fare colpi di testa, senza cercare di fare qualcosa che non vede neanche chiaro e che non gli suona minimamente bene.

Gestione dello stato d’animo. Alcune aziende, professionisti e persone lo sottovalutano. La realtà è che è uno strumento potentissimo per essere efficienti ed efficaci ed iniziare la propria scalata verso l’eccellenza.

Un abbraccio.

Fabrizio.

P.S. Occhio ai Maghi di Segrate! :-)